Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Giovedì 19 novembre il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti ha emanato l'ordinanza n°56 in materia di Covid-19 la quale contiene al punto 3) disposizioni su caccia e pesca sportiva valide fino al 3 dicembre 2020.

3) che nelle aree caratterizzate da scenario di massima gravità e da livello di rischio molto alto(cosiddette “zone rosse”), le attività di caccia e pesca siano consentite ai soli soggetti residentie domiciliati nell’ambito del territorio comunale interessato, ancorché esclusivamente in forma individuale, intendendosi pertanto vietata ogni attività di caccia che richieda l’accompagnamento; è vietato, per svolgere tali attività, ogni spostamento in entrata ed in uscita dal medesimo comune soggetto a restrizioni; è fatto salvo, in ogni caso, quanto previsto nell’ordinanza n. 55 del 14 novembre 2020 prot. n. 726532 relativamente al controllo del cinghiale

Banner 2