Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Con l'ordinanza di martedì 25 agosto, il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti ha indicato ulteriori disposizi per lo svolgimento di alcuni servizi pubblici e lo svolgimenti di eventi sportivi che prevedono la partecipazione del pubblico.

A partire dal 1 settembre tutti gli eventi sportivi che potenzialmente possono superare il numero massimo di 1000 spettatori per gli stadi all’aperto e di 200 spettatori per gli impianti sportivi al chiuso saranno tenuti al rispetto del Protocollo emanato in materia dal Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari (vedi testo ordinanza, allegato 3).

Inoltre:

"4) in merito agli eventi svolti all’interno degli impianti sportivi al chiuso, nel rispetto del Protocollo [...], il soggetto organizzatore/responsabile deve limitare a 500 il numero massimo degli spettatori per il primo evento dallo stesso organizzato, potendo portare per eventuali successivi eventi tale numero fino a 1000 qualora il primo evento si svolga nel pieno rispetto delle regole previste dal citato Protocollo di sicurezza, ossia senza contestazioni da parte degli organi deputati ai controlli;

5) di approvare il fac-simile (All. 4) per l’autodichiarazione di assenza di sintomatologia prevista dal Protocollo di cui al precedente punto 3)".

 

Banner 2