Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

milanocortina2026 foto mezzelani gmt165 20191210 1471625085Una due giorni di incontri e riflessioni per "lanciare la volata" al progetto olimpico Milano Cortina 2026. Martedì 10 e mercoledì 11 dicembre, all'Auditorium Giorgio Gaber di Milano, il Seminario Internazionale ha visto la partecipazione di rappresentati del CIO, del CONI e degli Enti Territoriali coinvolti.

ll Presidente del CONI e membro CIO, Giovanni Malagò, ha ricordato il significato del progetto, ripercorrendone le varie fasi in modo simbolico. “Abbiamo portato la candidatura modellandola proprio sull’Agenda 2020, che ci ha permesso di integrare il progetto con l’offerta di più territori, di valorizzare le loro eccellenze. Abbiamo messo insieme due realtà speciali. Siamo convinti che mettere gli atleti al centro sia una priorità irrinunciabile, la storia e la tradizione dell’Italia saranno importanti fino al 2026. Questo evento è importante per il CIO, per il Direttore Dubi e per il suo straordinario staff, che ci sostiene in vista dell’evento, collaborando per realizzare qualcosa di memorabile. Il Seminario darà una prospettiva, farà conoscere le idee di tutti e sarà una base per costruire il domani di Milano Cortina. Conoscerete la direzione che prenderemo, il nostro viaggio continua”.

Presente anche la presidente del Comitato Provinciale, Paola Mora che è intervenuta nel pomeriggio di martedì durante la sessione "Hosting the Games" che ha visto  la partecipazione di Niccolò Campriani, olimpionico di Tiro a Segno e manager sportivo del CIO,Yannis Exarchos, CEO del Broadcast Olimpico del CIO, Diego Nepi, Direttore Marketing del CONI, Mike Peters, CEO dell’IPC (Comitato paralimpico Internazionale), Kit McConnell, Direttore Sport del CIO, Gavin McAlpine, Responsabile della realizzazione dei Giochi del CIO, Ivo Ferriani, Membro CIO e Presidente della Federazione Internazionale di Bob e Skeleton con Roberta Guaineri, Vice Sindaco di Milano e Assessore per il Turismo, lo Sport e la qualità della vita. L'intervento della presidente Mora - "Showcasing the best of the region" - ha citato l'evento Milano Cortina come concreta opportunità per mostrare al mondo il meglio del territorio non solo dal punto di vista sportivo.

“Straordinario vedere il Trentino protagonista di questo progetto e più in generale di un processo di crescita che mette lo sport al centro della dinamica. Abbiamo una grande tradizione e vantiamo un patrimonio di impianti che è un punto di riferimento a livello mondiale. La quantità di eventi, il coinvolgimento di tanti giovani, penso al Festival dello Sport, sono delle testimonianze eloquenti in questo senso":

"Il Trentino vede nello sport un volano per la crescita economica, turistica, tecnologica culturale e scolastica. Parliamo di una provincia che è stata dichiarata, dall'indagine svolta da Il Sole 24 Ore, come la più sportiva d'Italia: un territorio vera e propria palestra a cielo aperto, esempio di cultura sportiva diffusa che trova conferma anche nelle start-up innovation dedicate al mondo sportivo".

"Ogni anno il Trentino ospita eventi di caratura internazionale rispettando i budget e le previsioni di spesa. Le Universiadi 2013 hanno avuto addirittura un costo inferiore rispetto al budget predisposto e le relative strutture sono ancora tutte in uso ed ospitano attività dedicate all'intera cittadinanza".

Banner 2