Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

 ALE6763 imagefullwide50mila presenze in città, 115 eventi, 198 ospiti, 500 giornalisti accreditati oltre 600.000mila interazioni sui canali social. Le premesse per fare ancora meglio ci sono tutte. La seconda edizione del Festival dello Sport, evento organizzato da La Gazzetta dello Sport e dal Trentino con il patrocinio del CONI e del Comitato Italiano Paralimpico è stata presentata oggi al MUSE di Trento. "Il fenomeno, i fenomeni" sarà il tema della seconda edizione che andrà in scena dal 10 al 13 ottobre 2019. Un programma che vede l'inserimento di una giornata in più rispetto al 2018.

“A Trento abbiamo trovato un ambiente ideale - ha detto Andrea Monti, direttore della Gazzetta - che ci ha permesso di realizzare quello che era l’obiettivo del Festival, ovvero dare allo sport italiano ed europeo un luogo dove raccontarsi e ribadire i propri valori". "Abbiamo dovuto gestire in corsa un successo inatteso – ha evidenziato il sindaco Andreatta - e siamo carichi per la seconda edizione di un evento che rappresenta un’importante occasione per diffondere nel Paese la cultura sportiva”.

Un impegno ribadito anche da Paola Mora, presidente del CONI - Comitato Provinciale di Trento e da Massimo Bernardoni delegato Comitato Italiano Paralimpico per il Trentino Alto-Adige.

“Trento e il Trentino – ha evidenziato Maurizio Rossini. CEO Trentino Marketing – non sono solamente il luogo che accoglie il Festival, ma ne fanno parte, creando un’atmosfera magica. Sarà difficile fare meglio visto che il 97% degli eventi ha registrato il tutto esaurito. Dovremo lavorare maggiormente sulla qualità, per soddisfare al meglio le esigenze di chi intende trascorrere alcuni giorni in città, continuando a percorrere i due binari del Festival, ovvero i grandi campioni e lo sport praticato nelle piazze".

 

bann sportdiclasse

Banner 2