Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

FB IMG 1531809218431E' la più grande competizione continentale riservata agli alteti disabili disabili intellettivi e relazionali. Dal 14 al 22 luglio Parigi ha ospitato la rassegna che ha visto la partecipazione di un contingente di ben 1.000 atleti coadiuvati dal relativo staff tecnico per impiegati in nove discipline sportive: atletica, tennis tavolo, pallacanestro, rowing, ciclismo, nuoto, hockey su prato, tennis e petanque.

La delegazione italiana FISDIR (Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo relazionali) forte di 60 atleti e guidata da Francesco Ambrosio con il Segretario Federale Massimo Buonomo ha visto la partecipazione di due atlete trentine: Beatrice Pedrotti (tennis) e Marina Pettinella (nuoto). Ed è stata proprio la Pettinella a portare sul podio i colori del Trentino conquistando ben sei medaglie di bronzo nelle staffette femminili e 4x100 stile mista oltre ad un quarto posto nei 1.500 stile libero e ad un prestigioso record italiano.

"Marina e Beatrice - ha spiegato Simonetta Mutinelli Delegato Provinciale Fisdir -; indipendentemente dai risultati, di essere due atlete con la "A" maiuscola. I risultati di Marina non sono passati inosservati. Beatrice, pur non avendo conquistato nessuna medaglia, ha stupito per determinazione, carattere e comportamento in campo riusciendo a vincere un singolo e due doppi senza dimenticare che è un atleta ce tutti i giorni lavora fino alle 16.30 e che si allena privatamente due volte la settimana senza il supporto di tecnici federali".

IMG 20180715 WA0001 1

FB IMG 1532101084659

 

bann sportdiclasse

Banner 2