Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

nadoitalia1


La competenza in materia antidoping in Italia è affidata all'Organizzazione Nazionale Antidoping (NADO), declinazione territoriale dell'Agenzia Mondiale Antidoping (World Anti.Doping Agency - WADA).

"Costituita in virtù della Legge 26 novembre 2007 n. 230 di ratifica della Convenzione Internazionale contro il doping nello sport adottata nella Conferenza generale dell’UNESCO ed in applicazione del Codice Mondiale Antidoping (Codice WADA) del quale NADO Italia è parte firmataria. L’intera attività operativa di NADO Italia, svolta in condizioni di piena autonomia e indipendenza, è sottoposta a puntuale vigilanza e verifica da parte di WADA".

 

NADO Italia è diretta da un Presidente ed è articolata sui seguenti organismi:

  • Tribunale Nazionale Antidoping (TNA);
  • Procura Nazionale Antidoping (PNA);
  • Comitato Controlli Antidoping (CCA);
  • Comitato per l’Esenzione ai Fini Terapeutici (CEFT).

Nado Italia, elabora ed aggiorna periodicamente le Norme Sportive Antidoping (NSA) con delibera del documento tecnico-attuativo del Codice Mondiale Antidoping WADA e dei relativi Standard internazionali.

Con cadenza annuale WADA aggiorna la lista delle sostanze e dei metodi proibiti.